venerdì 16 luglio 2010

troppo caldo.non si dorme.il materasso scotta.
il ventilatore sposta aria calda che blocca il respiro.
goccioline di sudore sulla fronte,sulla nuca,sulla shiena.chiappe prensili.
calde anche le mattonelle del balconcino sul quale ci si sdraia di notte,sulla via più inquinata di questa città.di notte è deserta,eppure c'è caos.
i tossici e gli ubriachi gridano sempre troppo forte,d'estate.

[stamattina biblioteca,se non altro per godere delle poltroncine coi braccioli imbottiti e dell'aria condizionata.
e stasera..sonicafestival
coincidenza delle coincidenze.
afterhours,oggi,come allora.stesso giorno,stessa sensazione{?}
chi vivrà vedrà.]

1 commento:

☆Vale ha detto...

good luck