lunedì 29 marzo 2010

voglia d'aria e di prato,verde.

una lesbica piu' bigotta dello stereotipo di un contadino siciliano di inizio secolo[i paradossi della vita]
+
una parassita che continua a sentirsi in casa sua[e invece sta vivendo,da parassita appunto,in casa mia]
+
un bagno di servizio piu' sporco del bagno della stazione[di servizio]
=

voglia di traslocare.

ma siccome non si puo',e siccome fuori c'è il sole.
esco.e basta.

[anche se al mio ritorno lei continuerà a non capire un cazzo di cio' che è diverso da lei.l'altra continuerà ad essere maledettamente urticante,alla sola vista.la casa che è temporaneaente mia{almeno per un settimo} continuerà ad essere il luogo piu' marcio di questa marcia città]

voglia d'aria.e di prato,verde.

4 commenti:

Agnese and Harry ha detto...

esci esci, ché è meglio :)

Cicapooh ha detto...

conosco perfettamente quella sensazione...e l'unica soluzione che trovai era stata andarmene...e dopo stetti veramente meglio! Resisti finchè puoi...ma secondo me tieni sempre a mente che la casa è il nostro rifugio... meglio il sacrificio di cambiare che restare e stare male :)
Ti abbraccio

ashasysley ha detto...

[Due Thè Freddi, uno alla Pesca e uno al Limone. Quasi a sottolineare l'estrema similitudine nella diversità. Per una volta ci si può scambiare la pelle, immergendoti tu nel mio mare e io nella terra dei tuoi occhi]

☆Vale ha detto...

1. ANDARSENE
2.IGNORARLE/LI