mercoledì 10 marzo 2010

[Ri]Guardati

Guardati dai cambiamenti repentini,
frutto solo di un tuo ultimatum.
Guardati da chi usa gli altri,
perchè tu non sarai per sempre diverso da loro:diventerai un mezzo,anche tu
[se non lo sei già]
Guardati da chi non riesce a guardarti negli occhi mentre afferma verità,
è convinto che riuscirà a convincere se stesso che lo sono davvero
[e probabilmente ci riuscirà]
Guardati da chi entra nel dettaglio,senza stabilire il criterio generale,
perchè sputa sentenze secondo necessità.
Guardati da chi non ha la forza di mostrare se stesso,
perchè se lo facesse non ti piacerebbe.
Guardati da chi parla in base al pubblico che ha di fronte,
perchè quello che dice a te,è solo una delle sue infinite versioni
[la piu' credibile,ai tuoi occhi]
Guardati da loro,se non sei come loro.

6 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il problema di chi mente è che finisce per credere alle sue menzogne. e quindi poi finisce per non mentire più nemmeno, è solo se stesso.

Simona ha detto...

Belle parole e l'ho riletta.
Lo scritto bianco sul fondo nero mette ancora più incisività alle parole.
Un sorriso :-)

minervabianca ha detto...

quindi...guardati in generale....

PEPE ha detto...

E io che non sono così e non voglio diventarlo mi sento troppo spesso stupida!

Canemacchina ha detto...

già, i simili si attraggono

☆Vale ha detto...

Non bastano cento occhi delle volte.