lunedì 14 settembre 2009

le gambe tremano un po'

pochi secondi di paura

capogiro

il tavolo che traballa

lampadario che oscilla

e le palline del finto biliardo online che sembrano prendere vita

[non l'avevo mai sentito]

le gambe tremano ancora.e sono stati solo pochi secondi di paura.
[non oso immaginare.]

6 commenti:

monteamaro ha detto...

Ehi Misi che succede?
Stai descrivendo qualcosa che ben conosco, speriamo tutto ok, facci sapere, abbraccioni!

Cicapooh ha detto...

mamma mia una sensazione bruttissima ... anchio quando successe di rimbalzo qui a Roma pe runa settimana avevo paura di andare a dormire... dalle notizie sembra tutto bene!!!
Tu stai bene???

mIsi@Mistriani ha detto...

tutto bene,sì.

solo pochi secondi di oscillazione.e mi sono letteralmente cagata sotto.

e questo mi ha fatto riflettere.su cosa devono aver passato.

ashasysley ha detto...

Persi l'equilibrio e caddi a terra. Il mio cane cercava di scappare da casa già da tempo e avevo aperto la porta per farlo uscire. Nervosamente aveva salito le scale. Lo avevo guardato alzando le spalle.

Quando accadde gridai a mia sorella che era rimasta seduta a terra. Trenta secondi sono tanti per quella portata. Non lo so. Non lo so come feci, ma la presi in braccio e feci una rampa di scale e la portai fuori. Siamo state sotto gli olivi per svariato tempo col nostro cane fra le gambe.
Contammo 526 scosse. La televisione ne annunciò 560.

Ogni tanto ritorna a farmi visita. Lo sento nel sangue, lo sento tremare dentro.

Abitai all'aquila per molto tempo, durante l'università. Il mio cellulare ancora squilla cercando chi questa volta non potrà rispondere.

Mi mancano. Gli occhi, gli attimi, i momenti. E il mio cellulare ancora squilla.

Ora sorridi amore, sorridi perchè è stato solo un attimo e nulla di più. Perchè tutti sono dove li hai lasciati. E la vita ancora continua.

Ti bacio.

☆Vale ha detto...

Brutta brutta storia

FRA Gioia[e]Rivoluzione ha detto...

dio deve essere stato tremendo, tutto è tremendo quando non è sotto il nostro controllo.