venerdì 17 aprile 2009

posso chiedere di capire?qualcuno mi spieghi,se puo'

ieri sera una persona mi ha risposto ad una mail inviata giorni fa,con richieste varie in forme varia di aiuti per l'abruzzo,scrivendomi "tutte stronzate"!e poi polemizzando in vario modo.quella persona ce l'ha con me,e ogni scusa è buona per far polemica,con me..evidentemente potevo evitare di inoltrare anche a lei la mail,ma senza pensarci l'ho inoltrata a tutti i contatti,pensando che piu' persone sapessero,meglio sarebbe stato.quindi le ho risposto per le rime,ma non sono stata a pensarci su piu' di tanto.

dopo aver ascoltato sempre ieri sera,ma nella tarda serata,le parole di un ragazzo siciliano ad anno zero[quello che "io un euro per il terremoto non lo do perchè.."],stamattina mi sono imbattuta in piu' di un blog,che effettivamente sputano merda o quasi addosso a chi ha usato il blog per pubblicizzare queste iniziative definendole inutili,e quant'altro.siccome pero' alcune persone di cui ho letto o ascoltato[come quel ragazzo in tv]parole,mi sembravano piu' che intelligenti,mi piacerebbe capire in base a che sarebbe sbagliato far circolare queste idee o iniziative o donare,se si puo'.

Dico subito che io ho molto apprezzato quello che il ragazzo ieri sera diceva,e concordo pienamente col fatto che nelle tasse che tutti noi paghiamo[oddio,proprio tutti forse no,cmq..]dovrebbe essere già compreso ben piu' dell'euro per la protezione civile,per la protezione la prevenzione e la messa a norma di edifici e varie per la sicurezza dei cittadini.è vero.è vero anche che in questo paese i governi[tutti.destra sinistra centro.nord.sud.tutti.]cavalcano da sempre l'onda emozionale e tamponano le loro cazzate carenze e speculazioni con la solidarietà.con la capacità meravigliosa di questi cittadini del bel paese che nel momento del bisogno sanno sempre come darsi una mano.questo non va bene.e bisogna lottare contro il sistema se non va.io dico solo,pero' che non si puo' lottare col sistema quando c'è gente che soffre.ma tutte le persone che in questi momenti si accorgono che il sistema è marcio dovrebbero avere le palle di lottare tutto il resto del tempo.quando è ora di votare[o non votare]di firmare[o non firmare]di impegnarsi[o non impegnarsi].
venire a fare quelli che "io non mi amalgamo alla massa che si pulisce la coscienza con un euro" è scandaloso,a mio modesto parere,qualora non si faccia altro.non basta schierarsi contro.bisogna avere,proporre e diffondere un'altrenativa valida,per essere credibili e per servire a qualcosa.per essere migliori di loro,insomma.e io,sinceramente,finchè non ce l'ho,penso alla gente che in tutto questo ci perde...e certamente se non doniamo un euro,o non madiamo abiti,cibo,o non aiutiamo come possiamo,sicuramente non feriamo NESSUNO dei responsabili,nè di questa catastrofe,se ce ne sono, nè del sistema marcio,se è marcio.

e poi,diciamocelo chiaramente.non necessariamente tutti hanno gli stessi mezzie possibilità.ci possono essere target di persone[vedi gente piu' avanti con l'età,o ragazzini]che piu' di tanto comunque non farebbero....se con una telefonata o una serie di telefonate si possono donare dei soldi,utili a chi ha perso TUTTO,perchè non farlo???perchè poi qualcuno potrebbe fotterseli?????e cazzo no.troppo comodo.come dire non offro un panino ad un mendicante perchè tanto piu' in là ce n'è un altro che fa la fame e non posso aiutarli entrambi...!..
se c'è qualcuno che probabilmente tenterà di fottere,è lì che chi vuol battresi per la giustizia sociale deve vigilare e intervenire e indignarsi.per evitare che tutto cioì' avvenga,come sempre avviene nel nostro paese!!!!!!....

un conto è il tizio che finisce su raidue per dire che lui un euro non lo dà.e che comunque genere un'eco enorme sul problema,e allora ci sta.perchè fa informazione,e provoca le menti addormentate.le stimola alla riflessione.un conto è chi solo su mail,blog,e vita quotidiana si schiera contro uno sciacallaggio mediatico,e usa questo come alibi per non fare/dare un cazzo.

a me questo fa piu' schifo di tutto il resto.anche di chi,foss'anche solo per pulirsi la coscienza,dona foss'anche solo un euro.

se qualcuno puo' spiegarmi dove sbaglio...mi piacerebbe capire cosa evidentemente non capisco.qualcosa mi sfugge,ma per ora non so bene cosa.

2 commenti:

-Alessia- ha detto...

Premetto che io purtroppo non sono riuscita a vedere anno zero,e aggiungo che forse quello che ti dirò non ti aiuterà a risolvere i tuoi dubbi in quanto,io non approvo in generale la mancanza di aiuto.Se c'è la possibilità di aiutare, anche solo con un euro, si fa.Logico che la paura che i soldi donati finiscono nelle mani degli sciacalli,ma visto che lo hanno sempre fatto,infischiandosene della tutela dei cittadini come ben sappiamo, si spera che nel momento in cui il danno ormai è stato fatto e si tenta di rimediare,questo tipo di furto non avvenga! Ovvio che non avremo mai la piena certezza che tutti i fondi vadano nelle tasche giuste,ma proprio per questo,con più soldi si inviano con più c'è la possibilità che, nell'eventualità che la metà venga intascata dai "colletti bianchi",l'altra vada a chi ne ha davvero bisogno..o no?
In generale,se proprio non ci si fida di questa metodologia di aiuto,come hai detto tu,si può spedire cibo,vestiti e quant'altro per quelle persone che non hanno più nulla..che dire..sono senza parole..davvero ci sono persone che criticano i blog che sostengono e parlano della situazione in Abruzzo?..ti giuro sono senza parole..vorrei continuare,ma ho deciso che mi fermerò qui..non ne vale la pena..anche tu cara amica,ricordatelo:non ne vale la pena,per quanto possa farti male e farti arrabbiare..non ne vale la pena..
un abbraccio -sebbene virtuale-
-Ale-

xtravaned ha detto...

Purtroppo non ci si puo' piu' fidare di nessuno..Ci si approfitta pure di queste situazioni, la gente fà proprio schifo!