lunedì 14 giugno 2010

avrei bisogno di raddoppiare le ore.triplicare i giorni.
devo devo devo.
e pero' voglio voglio voglio.
bisogno di scrivere.necessità.vitale.
è arrivata.
è lei.
e cio' che vomito dovrei indirizzarlo solo a me.
che me lo devo.
il tentativo di conversare prima con me stessa,ogni tanto.
[e la ricerca spasmodica di un destinatario che sia adatto.o almeno quasi adatto.
questo è senz'altro il sintomo.
ma dietro un sintomo c'è sempre un perchè.e io il mio non l'ho ancora trovato.]
e se è una fortuna trovare quel destinatario,è una sfortuna non poter essere certi che non ci sia una nostra maschera in azione.
pirandello e svevo mi danno il tormento.e io ho bisogno di capire,prima che di studiare.
che un esame si puo' ritentare.

ma la mia vita..quella non posso rimandarla al prossimo appello.

è il presente che mi sfugge dalle mani,ma io non mi sottraggo o almeno ci sto provando..
[cerco tiempo]

ed ho fumato anche il filtro.
[cartone]

2 commenti:

SenecaFalls ha detto...

Sono d'accordo con il tempo. E Svevo. E Pirandello. Sono d'accordo anche con gli esami. Sono d'accordo con tutto.

☆Vale ha detto...

ma la mia vita..quella non posso rimandarla al prossimo appello...

la vita non si rimanda
ti posso consolare dicendo che è ciclica