lunedì 20 luglio 2009

HoSoloVogliaDiScrivere

ora che torno a casa,con uno 0.75 di falanghina di pessima qualità in corpo
[non diro' quanti errori ho dovuto correggere soltanto nella prima fase]

io rispondo male.
questo è quanto.

che se non fossi così ancora dannatamente innamorata mi verrebbe da ridere.

pezzo di merda.
questo è[lei]
pezzo di merda.
ma dire di non accorgersi della falsità è essere falsi.penso io.in un altro modo ma sempre di falsità si tratta.
[?]

la gelosia cos'è?

io non ho foto in cui si vedono i capelli al vento.
io non posso sentirmi bella[ma neanche carina]in foto.perchè nessuno scatta.
anche quando c'è vento.

immagino scatto e mi rifiuto di farli.

che non si puo' fare in eterno cio' che si vorrebbe dagli altri.
è un non voler ammettere che manca qualcosa.
è un riuscire a starne senza per un po'.anche un po' lungo a volte
[e non dico quanti errori ho cancellato fin qui]

che era mezzanotte.e siamo andati via alle due.
perchè ho deciso di non essere noiosa.pesante.bacchettona.
le due.si son fatte.

e a me va bene,che tanto non ho sonno[neanche un po']
la stanchezza è passata.

maschilisti di merda.
[io non sono femminista.e tantomeno moralista.non hanno capito un cazzo.e allora che ho parlato a fare?]

un ciao pieno di.
brutta stronza[senza masini nel mezzo.mi viene dal cuore]

un riciao che non guardo e non sento.
[che non voglio stare piu' male di così]

era stata una bella giornata,sai?
ma bisogna urlare al mondo che abbiamo dei problemi.
ok,come vuoi.

era volata,questa giornata,sai?
ma poi queste ore sono state così strane..

farmi sentire in colpa perchè bevo.chiediti piuttosto il perchè.
io sto meglio,tu pure[che così non rompo]
ho persino cercato solidarità femmiile in quella stronza..evviva gli effetti positivi della falanghina[ennesimo controllo ortografico.non ci credo.sono fuori,come gli agricoltori quando raccolghono pomodori.reminescenti pre adolescenziali]
ma potrei stae male bevendo.
il vomito che preoccupa piu' della paranoie interiori.
[forse gli altri]
oo pregherei per vomitare anziche' pensare.
ora,e tutte le altre volte.

e già dorme.
[era e v i d e n t e m e n t e molto preoccupato]

ma non merito preoccupazione e attenzione alcuna.
io sono una stronza.
moralista e bacchettona.
ma dimmi tu.

chissà che pensano gli altri.e io sono quella che risponde male.
ma chissenefrega che pensano gli altri.
penseranno che sto pisciando piu' a lungo del previsto.che sto vomitando.o che stiamo trombando appartati in un vicolo buio.e allora?dov'è il problema?

stiamo solo baciandoci le lingue.capiranno.

parla come volesse farsi psicanalizzare[ma è facile quando sai che vieni ascoltata]
ho detto cose molto piu' peoccupanti nel pomeriggio senza destare il benchè minimo interesse nei miei pseudo interlocutori.
[questo non è facile per niente]

non voglio dormire.HoSoloVogiaDiScrivere.

ma le palpebre si chiudono.emi dicono che domani è un altro giorno,arriverà...e domani è un altro giorno e ormai è qua..

2 commenti:

*Vale ha detto...

Misiuccia chioma ribella,
di recente hi scritto questi versi, ma è un haiku imperfetto, da modificare:

L'amore è un
veleno che porta
il tuo nome


Eppure, nella sua imperferzione, grande verità.

Un bacio

*Vale ha detto...

Il dubbio sull'aggettivo ARRUGATO sorge perchè ieri ho scritto dei versi e senza pensarlo l'ho usato...poi mi sono chiesta se fosse un errore o meno.
Io lo lascio così com'è...
se mi dai la tua mail (tanto non la pubblico sul blog perchè devo approvare i commenti e quindi resta in segreto) ti mando i versi, così mi fai sapere e vedi come suona.

Gracias :)