giovedì 2 luglio 2009

di verdi&viola[dipendentevolmente]

a volte non hai bisogno di mostrare,
ma di dimostrare sì.

a volte non hai bisogno di comunicare a tutti,ma a qualcuno sì.
a volte hai p a u r a del contenuto ma necessità di farlo arrivare.
a volte getti una pietra in aria,come fosse una possibilità che dai a te stessa,di essere capita.e speri che qualcuno la raccolga,al volo.sapendo che comunque ti maledirai per averlo fatto.ma lo fai.sperando quel qualcuno si riveli il giusto qualcuno.

allora vai nell' a n g o l o piu' s e g r e t o ;quello piu' n a s c o s t o
[quello che nonostante sia così in vista,resta l' angolo piu'sicuro]

e provi a dire quello che senti

fra le paure
[di non essere abbastanza.di non essere capita.di non essere ricambiata.di essere fraintesa]

dici quello che senti

e poi aspetti.
guardando da sola fuori da una finestra,immaginando cortecce e fotografie.
colori contrastanti[verdi&viola]
immaginando un momento in un posto diverso da questo.immaginandoti & immaginandomi in un posto e un momento diversi da questo.

e pensando
chissà
se lì c'è un piccolo pensiero per me.
per quello sguardo
quel bacio
quell'abbraccio
che mi stanno riempiendo l' a n i m a . . .
[almeno un po'.almeno stasera]

13 commenti:

Stregatto ha detto...

a volte sono gli altri che ci spingono a voler o dover dimostrare qualcosa.. a che pro?!

mIsi@Mistriani ha detto...

a volte siamo noi a volere proprio dimostrare..

o a desiderare che ci venga dimostrato
[a che pro??...mmm...nessun pro,credo.tranne una bella botta di autostima...e caduta in picchiata delle proprie insicurezze...^^]

monteamaro ha detto...

Siamo strani animali cara Misi, ci struggiamo nell'attesa di qualcosa o di qualcuno, che pensiamo possa riempirci di quelle cose che, alternativamente sono puro spirito o desiderio materiale.
Forse però, è solo il desiderio di affermare la nostra esistenza in questo mondo che sentiamo sempre più freddo e lontano da noi, perchè non ci basta sapere di non essere soli nell'Universo, abbiamo bisogno di "sentire" il calore che solo la persona che per noi è importante in un preciso attimo di tempo, potrà darci.
Ti auguro di cuore quest'incontro,
notte bella.

-Alessia- ha detto...

"..hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quello che sei,con la rabbia ci si nasce..o ci si diventa?"...
..a volte gli abbracci che non ci si aspetta o in generale si crede di non meritare sono i più veri e i più maledettamente puri...
..ti mando un bacione..
..teniamo -come sempre da un po' di tempo a sta parte- botta..

Ma|Be ha detto...

un grande pensiero.
grande e che dannava e malediceva i mezzi di comunicazione con la batteria scarica. e le ricariche.

cortecce, violaverde e anche rosso stasera e tante foto.

e un paio di UFF. pure.

sguardobacioeabbraccio. per tenerti nel sonno.

Ma|Be ha detto...

SICCHE.

mIsi@Mistriani ha detto...

@ monteamaro
senza quel calore siamo ghiaccioli che si consumano senza scopo...
grazie del passaggio

@ alessia
eh sì..teniamo botta..e per tenere botta a volta quegli abbracci lì aiutano...bacio

@ Ma|bella
sicche?
e allora SICCHE.
...

Luciano Penco ha detto...

Ciao, sono passato di qui per caso e ho letto questo post, che mi è piaciuto.
Giusto esporsi, giusto comunicare ciò che si sente, comprensibile la paura. Si rischia, così. Ma il rischio comporta dei vantaggi, a differenza dell'inazione: c'è qualche probabilità di vincere, ottenendo ciò che si desidera.
Ciao
Luciano

Matteo ha detto...

Dipendentevolmente si comunica, colorato o in bianco e nero che sia, che piaccia o no. E se piace colorato mostriamo la comunicazione in bianco e nero. E se piace in bianco e nero la mostriamo colorata. Per confondere? E chi se ne frega se non capiscono o fraintendono, noi siamo qua, ad agire cercando di non danneggiare nessuno, anche se alcune comunicazioni fanno male.

Matteo ha detto...

Comunque quindi forse non per confondere, ma per provocare.

[
]

Nota di costume e società: la parola di verifica è "obeditie".
Quindi, mi raccomando.

Ma|Be ha detto...

uff... sempre in giro.. ora sto scappando... Max Gazzè ci aspetta stasera... che carino.. ha rimandato il concerto... è stato stra gentile... ieri è venuta giù come Dio la mandava la pioggia... ed ora ...
tribolo tribolo!

baci stella... ti penso anche io.

mIsi@Mistriani ha detto...

@ luciano penco
grazie di aver letto allora,essendoti trovato qui per caso.e mi fa piacere tu abbia gradito.perchè se hai gradito le parole hai gradito me,in qualche modo.che corrispondo come un calco,alle mie parole.

rischiando mi sto disintegrando.per tenere fede a quella speranza,di ottenere cio' che voglio.

non so quanto serva.non so per quanto ancora.

mIsi@Mistriani ha detto...

@ matteo
comunque quindi forse non per confondere ma per reagire alla provocazione
[non riesco a vedere il tuo profilo_che non sono abilitata_nè il tuo blog,se ne hai uno.mi farebbe piacere se c'è,leggerlo.il tuo commento mi ha a dir poco incuriosita]