sabato 1 maggio 2010

Poco fa ho visto una ragazza che aveva un tatuaggio sul braccio.grande.scritta doppia,nera.
HATE.
in verticale.

Era piu' piccola di me ed ho pensato che io al suo posto avrei avuto paura di pentirmi
[solita coscienziosa ragazza.che anche lei mi prendeva in giro."posta con cautela",mi rifaceva il verso.e poi mi diceva "si,ziafrances"ridacchiando]

Poi ho pensato che io avrei potuto scrivermi pero' qualcosa del tipo:
Pace,è tutto quello che avrei voluto.Odio,è tutto quello che questo mondo mi permette di sentire.

[Lovemyself]
..better than you.I know it's wrong,so what should I do?..

Magari il suo hate,era solo una sintesi migliore,dello stesso concetto.che poi alla fine finisci per odiare anche te stessa,per essere così diversa,e sola.
Dopo queste riflessioni banali e spontanee sul tatuaggio,sono riuscita a farmi piacere anche il freschello.

4 commenti:

☆Vale ha detto...

hate come verbo
perchè come sostantivo non ci siamo

preferisco love
pochi ed essenziali
per il resto un branco di paraculo

baci baci e anora baci

Ma|Be ha detto...

... io ho le parole di Shakespeare su tutta la schIna. chevvvo'R'di'????? :)

mIsi@Mistriani ha detto...

che sei romantica
:)
ahuahuahauhauhaua

Ma|Be ha detto...

dannatamente romantica.
pOOrME...