sabato 13 febbraio 2010

se avessi saputo che paolo avrebbe fatto la fine di adriano non sarei mai andata a vedere un film di merda.
soprattutto quando domani avrebbe compiuto 25 anni,come me.
nato nel giorno in cui si festeggerebbe l'amore,o gli innamorati.
morto per mancanza assoluta,d'amore.e di qualcuno che fosse in grado di amarlo.

e l'unico momento in cui ho provato emozioni non è stato per la buona regia,la capacità degli attori,la bellezza della storia,ma per la consapevolezza di quanto quella frase fosse pura verità.ho provato l'emozione piu' forte per la bruttezza della verità che quella frase racchiudeva.
dopo un paio d'ore,ci si abitua all'idea[che non c'è piu']e sembra quasi una cosa normale.la sua fine sembra qualcosa che era inevitabile.prevedibile.la conseguenza logica,quasi.e quindi va bene.ci si abitua,alla sua mancanza.

e la sua vita è stata tanto inutile quanto la sua morte.

per[quasi]tutti.
e il quasi non fa differenza,per lui e per il tutti meno il quasi.fa differenza solo per i coloro del quasi.coloro i quali avrebbero sentito la differenza anche se fosse rimasto.

impotenza.
inutilità.
comprensione.
inutile,di nuovo.
solitudine.

"..capisci quello che voglio dire?.."
"certo che lo capisco".

[quattro occhi impegnati nello stesso pianto liberatorio]
abbraccio,e fine.
un'altra.



8 commenti:

Anonimo ha detto...

Harlan Sewall

Tu sconosciuto, non riuscisti mai a capire,
come mai dapprima ripagai
la tua dovuta amicizia e le tue delicate premure
con ringraziamenti sempre meno frequenti,
poi evitando gradualmente la tua presenza,
per non essere costretto a ringraziarti,
e infine col silenzio che seguì
la nostra separazione finale.
Tu avevi curato la mia anima malata.
Ma per curarla, vedesti la mia malattia,
conoscesti il mio segreto,
e questa è la ragione per cui fuggii da te.
Perchè è così. quando il nostro corpo
risorge dopo aver tanto sofferto,
noi baciamo in eterno le attente mani
che ci hanno dato l'assenzio, rabbrividendo intanto
al pensiero dell'assenzio,
ma nell'anima guarita per cause altrui
è una cosa molto differente,
perchè in tal caso noi vorremmo eliminare
dalla memoria
le parole carezzevoli, gli occhi indignatori,
e dimenticare per sempre,
non tanto la sofferenza in sè,
quanto la mano che l'ha sanata.


Edgar Lee masters

mIsi@Mistriani ha detto...

una freccia scoccata con una precisione pazzesca.

non so chi tu sia,ma grazie.

perchè è stupenda.e perchè ha colpito il centro del bersaglio.anzi,di piu' di un bersaglio.

mi ha profondamente turbata,e commossa.
profondamente turbata,e commossa.

e ci penso da due giorni,a quanto di me e di certe situazioni e di certi rapporti c'è dentro questi versi a me sconosciuti fino a ieri.
e mi pare assurdo che un estraneo/a possa aver percepito così tanto da me.

ho pensato che tu fossi una persona,mi sbagliavo.
ho sperato tu fossi un'altra persona,perchè questo avrebbe significato una cosa bellissima,ma probabilmente sbagliavo.
a questo punto mi chiedo chi tu sia,e come tu faccia a sapere tutto di me.e se non sai niente di me ,allora mi chiedo come tu faccia a scoccare sempre frecce che vanno così al cuore delle cose.e di me.

mi hai turbata[in positivo,mi viene da dire]e commossa.
profondamente.

non so che altro dire.la scrittura,l'ho imparato,è potenziale fraintendimento.
e non voglio essere fraintesa,nè fraintendere[di nuovo]

percio' forse ho già detto fin troppo.
mi scuso,e svanisco.torno nella mia invisibilità fatta di turbamento,e commozione.

Anonimo ha detto...

io sono marco

Anonimo ha detto...

non sono di certo:
ciò che avrebbe significato una cosa bellissima

mIsi@Mistriani ha detto...

non quella cosa bellissima che pensavo,e che sapevo impossibile.

ma senza dubbio una bella cosa.
grazie ancora dei versi.

Il Cappellaio matto ha detto...

eh ti capisco parecchio, io non ho gli esami di maturità ma di terzo anno, esami interni di rutine che si fanno dentro la mia scuola.
Anche io sono sconvolta da Dante, ringrazio Benigni per la verità.. grazie a lui me no sto innamorando da matti..!!

☆Vale ha detto...

Che film è?

mIsi@Mistriani ha detto...

se te lo dico mi prendi per il culo a vita.
-.-
baciami ancora.
[e ho detto tutto]
non chiedermi perchè ci sono andata,perchè NON LO SO.
forse che il primo cesso per cesso avevo sì e no 15 anni e mi piacque[al tempo]forse perchè le ultime prove di muccino lo avevano reso un BUON REGISTA ai miei occhi,o forse perchè ci avevo creduto che in un film potesse essere contenuta la storia di tutte le storie d'amore.
[che idiota]